10 buoni motivi per visitare il Carnevale di Venezia almeno una volta nella vita

di | 03/15/2019

Venezia, la Serenissima, la Dominante, la Regina dell’Adriatico… Questi sono soltanto alcuni dei nomi dedicati a una delle città più belle e affascinanti del mondo, un patrimonio artistico di incommensurabile valore, bellezza allo stato puro che accende gli occhi e infiamma i cuori.

Potremmo elencare mille ragioni, ma abbiamo scelto 10 motivi per vedere il Carnevale di Venezia almeno una volta.

1.   Vivere il Carnevale più antico del mondo.

Quello di Venezia è il carnevale per eccellenza, il primo, il più antico. Già nel XVIII secolo la città era invasa nei giorni del carnevale da frotte di visitatori provenienti da ogni angolo del mondo. Nei quadri di Pietro Longhi e Gabriele Bella possiamo ammirare l’atmosfera allegra e fumosa di bische, cortigiane e diavoleria di ogni tipo.

2.   Casanova a Palazzo Ducale.

Tra tutti i festaioli e seduttori di Venezia, il più famoso e il più celebre è sicuramente Casanova, l’uomo che ha sedotto migliaia di donne e una di troppo, quella che lo ha portato alla prigione di Palazzo Ducale. Soltanto il tour del Palazzo merita un giro a Venezia.

3.   La Basilica di San Marco

Non tutti sanno che la basilica di San Marco prende il nome dal santo che fu sepolto per la seconda volta della basilica del Doge. Il corpo del santo fu infatti trafugato da Alessandria nell’ 832 da due mercanti, e portato nella città di Venezia in trionfo.

4.   Maschere veneziane.

Ancora oggi è possibile acquistare le maschere veneziane originali negli stessi negozi che le producevano secoli fa, per esempio il celebre Ca’ Macanà. Un tempo erano talmente usate dai giocatori d’azzardo e dalle prostitute, che il governo della città ne proibì l’uso se non nel periodo del carnevale.

5.  Maschere e mantello.

Oltre alla maschera, la tradizione veneziana del carnevale obbliga anche ad indossare un mantello chiamato tabarro. Quando ci ricapita un’occasione del genere?

6.  200 anni di austerità.

Il Carnevale di Venezia fu bandito da Napoleone nel 1797, insieme alle lussureggianti feste pubbliche, e fu ripristinato soltanto 200 anni dopo, precisamente nel 1979.

7.  Vuoi essere un gondoliere?

Se le gondole erano il mezzo di trasporto preferito dai cittadini veneziani, i gondolieri erano i principali complici delle relazioni amorose clandestine in città: erano loro che trasportavano in gran segreto gli amanti da una parte all’altra dei canali. Oggi alcune strutture offrono lezioni per imparare a governare la gondola.

8.  Non solo gondole: il vaporetto.

Il vaporetto è di sicuro uno dei mezzi di trasporto più in voga a Venezia, perché unisce utile e dilettevole. La traversata del Canal Grande è sicuramente il viaggio più affascinante e romantico che si possa fare su un mezzo di trasporto pubblico.

9.  L’opera veneziana.

Ecco un altro buon motivo per visitare Venezia: il teatro dell’opera, andato a fuoco tre volte dai tempi di Casanova ad oggi, merita una visita, specialmente in occasione dei suoi  appuntamenti musicali imperdibili.

10. Il Volo dell’angelo.